Chimica Organica e Biochimica. Cheppalle!: Chi l'ha detto che studiare la chimica deve essere per forza palloso ?? (Italian Edition)

    Chimica Organica e Biochimica. Cheppalle!: Chi l'ha detto che studiare la chimica deve essere per forza palloso ?? (Italian Edition)
Authors Raffaella Crescenzi,Stefano Cervigni
Year 2016
Publication
ISBN 9781533198556
Pages 148 pages
Size 7489 KB
Format EPUB
Price 3 $ 0.6 $ Ben discount

Abstract

Dopo “Chimica Cheppalle”, il nostro primo successone su Amazon, rieccoci qua con un altro mucchietto di pagine di autentico sollazzo a base di chimica. Lasciateci indovinare: mi sa che adesso avete iniziato a studiare la chimica organica e magari pure la biochimica. Niente paura! Anche stavolta abbiamo scritto per voi un libro di scuola tutto diverso. Per tentare di superarci, i legami chimici li abbiamo spiegati con una cenetta romantica, il concetto di isomeria con Peppa Pig - anzi con Cheppa Pig, le aldeidi con lo Chanel N. 5, i lipidi coi tifosi dell'Inter ed i peptidi con Minecraft, mentre il ripasso finale totale globale di tutta la nomenclatura organica è rigorosamente svolto sulla formula chimica del Viagra. Insomma: questo libro è diverso. Parecchio.Al solito, consideratelo come un posticino tranquillo e sicuro dove rifugiarvi dopo aver litigato col libro di testo 'serio' che vi hanno costretto a comprare i vostri professori di chimica. Il programma sarà all'incirca lo stesso. Le cose da sapere ci saranno tutte. Quello che cambierà sarà la maniera di raccontarvele, con l'intenzione spudorata di rendere meno palloso lo studio della chimica organica a scuola. O magari di farvela piacere proprio.Stavolta appagherete i vostri sensi con sei indimenticabili capitoli che abbracciano l’intero programma scolastico di chimica organica e chimica delle molecole biologiche per le superiori: cominceremo con uno spassoso ripassino della chimica degli scorsi quadrimestri, indispensabile per poterci tuffare allegramente sui legami dell'atomo di carbonio, assimilare in scioltezza i gioiosi concetti di isomeria e di gruppo funzionale, ed affrontare col sorriso sulle labbra la nomenclatura delle molecole organiche più sbarazzine e le loro principali reazioni chimiche. Per finire in bellezza ricopriremo poi il tutto con una spruzzatina di biochimica.Buon divert... cioè... buona lettura!Raffaella & Stefano –> www.cheppalle.it